Giuseppe De Santis

Nato a Fondi (LT) nel 1917 e morto a Roma nel 1997

Studia filosofia all’Università di Roma. All’inizio degli anni quaranta entra nel mondo del cinema frequentando il gruppo della rivista ‘Cinema’ (diretta da Vittorio Mussolini) con registi quali Carlo Lizzani e Michelangelo Antonioni. Nel 1942, dopo aver seguito i corsi del Centro Sperimentale di Cinematografia, realizza il suo primo cortometraggio, ‘La gatta’. In questi anni collabora con Camillo Mastrocinque (per il ‘Don Pasquale’), Luchino Visconti (‘Ossessione’) e Roberto Rossellini (‘Desiderio’). Nel 1945 dirige un episodio del film ‘Giorni di gloria’, sulla guerra appena terminata. Nel 1947 esordisce alla regia di lungometraggi con ‘Caccia tragica’. Nel 1949 realizza ‘Riso amaro’, che lancia l’esordiente Silvana Mangano. Il film seguente, ‘Non c’è pace tra gli ulivi’ (1950) è girato nella sua città natale, Fondi. Negli anni seguenti realizza ‘Roma ore 11’ (1952) , ‘Un marito per Anna Zaccheo’ (1953) e ‘Uomini e Lupi’ (1956, con il quale ottiene una nomination all’Oscar). Negli anni sessanta la sua attività inizia a diradarsi. A farlo ricordare ai più giovani pensa Gillo Pontecorvo, premiandolo nel 1995 con un Leone d’oro alla carriera.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...